La società

Cailungo Ass logo 74 WEB2

in alto da sinistra:

Bruno Albani “Brunetto”,

Danilo Grassi “Pagnotta”,

Corrado Bucci “Buc”,

Walter Chiaruzzi,

Loris Zavoli,

Stefano Bollini, “Gamba”,

Giovanni Battista Guerra “Basti”

Roberto Gai “Gai”

spCailungo '76

in basso da sinistra:

Riccardo Riccardi,

Domenico Righi “Rock”,

Marino Berardi “Tito”,

Walter Baldiserra “Lilla”,

Flavio Gasperoni “Papi”,

Maurizio Mularoni “Mula”,

Paolo Rondelli “Pablo”,

Associazione Società Polisportiva Cailungo

Società che nasce nel Castello di Borgo Maggiore nel 1974.

Un regalo di alcuni padri ai loro figli. Fino ad allora, i ragazzi del posto giocavano

sparsi per la Repubblica, soprattutto nella Libertas e nella Virtus.

Cailungo Ass logo 74 WEB2

Il loro desiderio più grande era quello di formare insieme una squadra

per poter difendere i colori di casa. Aldo Gasperoni, Mario Rondelli,

Virgilio Mularoni accontentarono i figli nel Giugno del 1974.

Promotore della nuova avventura è Aldo Gasperoni appoggiato da Giancarlo Felici.

Aderisce da subito anche Mario Rondelli, titolare del bar

dove nasce l’idea della fondazione della nuova società.

Il suo locale viene adottato temporaneamente come sede sociale.

Felici è il Presidente della neonata società. Rimarrà in carica per un solo anno.

Scuola calcio 2017

Sebbene il colore Viola rappresentasse il drappo di San Rocco, Il rosso e il verde

sono decisi come colori sociali di rappresentanza

per distinguersi dal resto delle squadre sammarinesi,

ma il rosso vuole anche ricordare il 1° Maggio, la Festa dei Lavoratori.

Ape

Per lo stemma sociale bisogna aspettare 10 anni, viene disegnato solo negli anni ’80:

è un pallone (il motivo della fondazione della società) che contiene i simboli

di altri sport in rappresentanza dell’attività polisportiva.

Cailungo Association of Polisportive Society

Society born in the Castle of Borgo Maggiore in 1974.

A gift from some fathers to their children. Until then, the local boys played

scattered throughout the Republic, especially in Libertas and Virtus.

La scuola vecchia di Cailungo

Their greatest desire was to form a team together

to defend the colors of the house. Aldo Gasperoni, Mario Rondelli and Virgilio Mularoni

welcomed their children in June 1974.

The promoter of the new adventure is Aldo Gasperoni, supported by Giancarlo Felici.

Also immediately joins Mario Rondelli, owner of the bar where the idea

of ​​the foundation of the new company was born.

His place is temporarily adopted as a registered office.

Felici is the President of the new company. He will remain in office for only one year.

Although the color purple represents the drape of San Rocco, the red and green

are decided as social colors of representation

to stand out from the rest of the San Marino teams,

but the red also wants to remember the 1st of May, the Workers’ Day.

For the social emblem it is necessary to wait 10 years, it is only designed in the 80s:

it is a football (the reason for the foundation of the company) that contains the symbols

of other sports representing the multi-sport activity.

Cena Natale Scuola Calcio sp Cailungo 19